Incentivi per l’agrovoltaico 2023: sfrutta le opportunità dell’elettrico

Condividi su

23 Ottobre 2023

L’agrovoltaico è un tema sempre più caldo nel contesto della rivoluzione green e rappresenta un’opportunità da sfruttare per le aziende del settore agricolo che vorrebbero integrare la produzione di energia solare pulita e rinnovabile all’interno del loro business principale.

A favore di chi partecipa attivamente all’evoluzione dell’agrovoltaico ci sono oggi numerosi incentivi e finanziamenti, che rendono decisamente conveniente e senza dubbio smart l’idea di supportare la spinta ecologica partecipando alla produzione dell’energia necessaria a sostenerla.

RINO Electric abbraccia in maniera convinta questa filosofia e propone i suoi trattorini full-electric come perfetto supporto e integrazione delle imprese che scelgono di implementare progetti legati al fotoagrovoltaico.

 

Agrisolare o agrovoltaico: che differenza c’è?

Con il termine agrisolare di solito si intende “semplicemente” l’installazione di impianti fotovoltaici sugli edifici produttivi delle imprese operanti nel settore agricolo, in quello zootecnico e in quello agroindustriale.

Il concetto di agrovoltaico, invece, estende la panoramica e sostiene la produzione di energia green da parte delle imprese del settore, come fonte di reddito extra, che possa favorirne la sostenibilità e la resilienza sul lungo periodo. Grazie anche ad attente analisi agronomiche, inoltre, definisce anche le colture che incrementano la loro produttività quando vengono interconnesse con validi impianti fotovoltaici.

L’universo dell’agrovoltaico è in costante espansione e presenta numerosi vantaggi per le aziende agricole. Perché sfruttare questa occasione?

  • Innanzitutto, perché rappresenta una valida strategia per ottimizzare sia l’efficienza energetica, sia la sostenibilità e la solidità delle aziende agricole. Senza dubbio, si tratta di investimenti che contribuiscono nettamente all’efficientamento energetico delle aziende e alla loro competitività di lungo termine.
  • Inoltre, perché è un approccio che consente di abbattere i costi energetici delle imprese, fattore essenziale in un momento storico dove i prezzi di energia e materia prime sono destinati ad aumentare.
  • Grazie all’agrovoltaico è possibile dare origine a un efficiente flusso di entrate che può supportare le aziende agricole nel corso di lunghi anni.
  • I moderni impianti agrovoltaici sono realizzati in modo da favorire la coesistenza di attività agricole e produzione di energia elettrica e, anzi, incentivare la produttività di entrambi. Generalmente, ad esempio, i pannelli solari vengono posizionati su strutture sopraelevate, che riducono al minimo l’ombreggiamento e non competono con la normale produzione agricola per l’uso del suolo.
  • C’è da considerare, inoltre, che è possibile sfruttare l’energia pulita prodotta in modo sostenibile per alimentare le altre iniziative che le imprese attivano in favore del green. Sostanzialmente, infatti, le diverse sfaccettature della conversione green del settore risultano tutte interconnesse tra loro.

    Per esempio è una valida idea optare per l’uso di macchinari e attrezzature elettriche ed efficaci, come i veicoli della flotta RINO Electric, RINO e CaRINO, che sono ideati e costruiti per integrarsi alla perfezione nel contesto dell’agricoltura 4.0.

 

I veicoli 100% elettrici, oltre a essere perfetti per dimensioni, ingombri e design, per muoversi nei contesti di installazione dell’agrovoltaico, sono anche la chiave per chiudere il cerchio della sostenibilità.

L’energia prodotta dai pannelli agrovoltaici può ricaricare agevolmente le batterie al litio di ultima generazione che azionano RINO e CaRINO, per alimentare la loro autonomia di lavoro e la potenza d’azione di cui sono capaci, mantenendo a zero le emissioni di CO2 in atmosfera.

Preziosi sono anche gli incentivi e i finanziamenti a favore del settore, che possono rendere decisamente più accessibile l’adozione di sistemi agrovoltaici alle piccole e grandi imprese del comparto.

 

Gli incentivi a favore dell’agrovoltaico

Sono numerose, a livello europeo e italiano, le iniziative che mirano ad agevolare l’entrata delle imprese nelle logiche dell’agrofotovoltaico.

Ad esempio, il Green Deal dell’Unione Europea ha stabilito un obiettivo specifico: il raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050, favorito dalle innovazioni più all’avanguardia a livello tecnologico, come proprio quelle dell’agrovoltaico. I sostegni alle imprese, stabiliti dagli accordi, possono essere rappresentati, ad esempio, da finanziamenti, prestiti agevolati o incentivi fiscali.

Sempre europeo è il FEASR, ovvero Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale, che fornisce supporti finanziari ai progetti che puntano all’evoluzione green delle zone rurali (compresa l’installazione di pannelli fotovoltaici).

In Italia, iniziative come il vecchio Conto Energia (non più attivo) e il Superbonus 110% (rimodulato per il 2023), hanno offerto e continuano a offrire incentivi di non poco conto per chi desidera produrre energia sfruttando sistemi green e rinnovabili. Molti sono anche i programmi regionali per sostenere economicamente le opere di produzione di energia sostenibile.

Anche nel contesto del recente Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), è stato inserito il concetto di “Parco Agrisolare”, ovvero un sostanzioso (di circa 1,5 miliardi di euro)  per aziende che desiderano passare all’agrovoltaico. Il piano prevede l’installazione di pannelli solari sui tetti delle imprese agricole, zootecniche e agroindustriali, finalizzati all’autoproduzione di energia rinnovabile.

I finanziamenti possono coprire, tra le altre cose, l’installazione di pannelli solari, ma anche quella di batterie di accumulo, inverter e software gestionali per il controllo degli impianti. I supporti (del 30, 40 o 50% a seconda del singolo caso) sono aperti agli imprenditori agricoltori, alle imprese, alle cooperative agricole e ai consorzi. Possono accedere ai sostegni anche gli enti pubblici che vogliono promuovere l’agricoltura nel loro territorio di competenza.

Scegli RINO per i tuoi progetti green

La convinta spinta ecologica che le istituzioni cercano di imprimere al settore, unita all’evoluzione tecnologica presente nei veicoli RINO Electric possono, insieme, fornire un boost indispensabile ai protagonisti del settore primario che hanno il convinto desiderio di innovare.

Se rientri in questa categoria, ti invitiamo a prendere visione dei nostri veicoli elettrici multifunzione, RINO e CaRINO, una vera rivoluzione del contesto dei trattorini full-electric e capace di rendere easy anche ciò che pensavi impossibile.

Considera l’investimento nel green nel suo complesso: contatta i nostri consulenti per capire come l’uso dei veicoli elettrici a zero emissioni può efficacemente contribuire al tuo piano di transizione ecologica. Oppure, prenota un test drive, se ti interessa provare di persona la praticità dei nostri mezzi!

Siamo qui per rendere davvero sostenibile il futuro del settore, con performanti, funzionali e convenienti rivoluzioni a basso impatto ambientale!

Correlati

Leggi anche
gli Articoli correlati

    Academy

    Lascia la tua e-mail

    Ti avviseremo quando la nostra Academy sarà aperta a tutti!